Labirinti e paesaggi surreali di Raffaello Ossola di Ariane Fairlie

  Raffaello Ossola, vibrante drammaticità e paesaggi surreali e inventati creano uno spazio interessante per lo spettatore per permettergli di esplorare e riflettere. Ad ognuno viene offerta l’opportunità di immaginarsi parte del suo suo universo, vagando attraverso labirinti o intorno ad alberi galleggianti. Anche se Ossola con le sue composizioni si prende delle libertà, in ultima analisi, esse conservano la verticalità e gravità che ci è più familiare. Le piscine sono i casi in cui più facilmente abbandona le leggi del nostro mondo. Le stesse sembrano riflettere una nuvola, la luna, o altri oggetti nel cielo, ma all’occhio appaiono più appartenenti agli elementi della vasca stessa come l’acqua. La superficie dell’acqua appare più come un involucro di vetro penetrabile piuttosto che un corpo a sé stante. E ‘affascinante da vedere. Sebbene la maggior parte dei suoi dipinti non contengono creature viventi, di tanto in tanto Ossola include figure intere o parti di figure, insetti, o animali. La sua capacità di rendere reali questi paesaggi inventati è più convincente rispetto a questi soggetti viventi, ma è un tentativo interessante. Talvolta le creature viventi rompono l’illusione della scena, e tendono a non integrarsi con l’ambiente in modo molto naturale. D’altro canto, questi …

Continua a leggere ….

L’Artista e l’Arte Contemporanea nel Terzo Millennio

L’Artista, il Maestro d’Arte, ha in se la capacità di esprimere il talento, il mestiere   L’Artista ricerca e continua a muoversi in cerchio quasi a voler trovare qualcosa che si è smarrito, come a voler ricordare con il cuore. L’Artista crea la sua opera vivendo le emozioni, le sensazioni che sono necessarie per trasformare la tela bianca, il marmo e qualsiasi altro materiale in espressione artistica. E’ un costante e continuo processo alchemico. E le persone che nella vita hanno intrapreso un lavoro di conoscenza di se lo comprendono bene. Essere artista implica una volontà continua, passione, attenzione, cura, dedizione per arrivare a trasformare il piombo, che simbolicamente possiamo intendere come i primi lavori prodotti, in oro: l’opera compiuta che spesso si realizza dopo anni di paziente e costante impegno. Ma l’attenzione dell’Artista non è fissata sul tempo impiegato bensì sulle evidenze del suo lavoro che è il vero obiettivo. E il vero Artista, oggi, si propone come strumento per contribuire alla creazione del Nuovo Mondo. L’Arte Contemporanea diventa quindi anche esperienza culturale attiva e viva. Impossibile per una coscienza sveglia non riconoscere l’Artista, tanto quanto è impossibile non “sentire” quanto gli artisti siano stati e continuino ad essere …

Continua a leggere ….